Il pensiero è un dinamismo dialogico ininterrotto, una navigazione tra Scilla e Cariddi, verso le quali lo trascina ogni egemonia di uno dei processi antagonisti. Edgard Morin